Qui si skyappa #1 - "In una sola persona" di John Irving

13 Febbraio 2013

E' con grande piacere che vi annunciamo l'approdo di Youbookers nel mondo del podcast. Il progetto è iniziato un paio di mesi fa grazie all'aiuto di Zumbooks e Libridine73. Tramite il podcast potrete ascoltare online o scaricare gratuitamente la registrazione di una chiacchierata su Skype a tema libresco tra due o più Youtubers o membri della redazione. Abbiamo creato un apposito account su un sito di podcast (Podobean.com) che ci consentirà di portare avanti nel migliore dei modi anche questo progetto che crediamo possa fare davvero la differenza. Non ci fermeremo qui: i podcast che sentirete verranno messi a disposizione anche su iTunes (sempre gratuitamente) per consentirvi l'accesso anche da lì.

Il primo podcast sarà una chiacchierata tra Libridine73 e Zumbooks sul nuovo libro di John Irving "In una sola persona" edito da Rizzoli.

Cliccate QUI per avere accesso al podcast. Vi ricordiamo che potete ascoltarlo usufruendo del piccolo lettore in grigio presente nella pagina o, se volete, scaricarlo tramite il tasto "Download".

Breve riassunto della trama: "Sono i nostri desideri a plasmarci. In un minuto scarso di accese, inconfessabili fantasie ho desiderato di diventare scrittore e di fare sesso con Miss Frost, non necessariamente in quest'ordine." Quando Billy, a tredici anni, entra per la prima volta nella biblioteca della sua cittadina del Vermont, è in cerca di libri su ragazzi che si sono presi "una cotta per la persona sbagliata": nel suo caso il futuro patrigno Richard, il crudele compagno di scuola Kittredge e la stessa bibliotecaria Miss Frost, statuaria, con le spalle larghe, i bicipiti robusti e un seno da adolescente. Figlio di un crittografo da cui la madre si era subito separata, cresciuto in una famiglia di uomini eccentrici e donne puritane, circondato da un cast di amici, amiche, amanti, travestiti, transgender che rifiutano di farsi incasellare in una categoria o in uno schema, Billy racconta oltre mezzo secolo di avventure tragicomiche alla ricerca di sé (e del padre). Attraverso le sue parole, John Irving mette in scena una toccante epopea sul terrore di essere diversi, sulla profonda verità delle passioni che ci abitano, sulla felice impossibilità di essere altro da sé.