Adesso, di Chiara Gamberale

Adesso arriva, adesso fa tutto da solo. Infatti lo invochiamo. Infatti fa paura.

13 Luglio 2016

 Chiara Gamberale mette sotto i riflettori e viviseziona con un bisturi fatto di parole, ancora una volta l' amore, ma questa volta l'amore fragile, fatto da uomini e donne feriti e ammaccati, che si nascondono dietro i meccanismi di difesa che le delusioni passate hanno eretto, prigionieri e allo stesso tempo confortati dalle proprie abitudini.
Un viaggio nel mondo dei sentimenti, dove la voce interna che proviene dal cuore, si fa sentire sempre più prepotentemente all'esterno e ci costringe a CAMBIARE.
E proprio quando non ci si chiede più se succederà qualcosa, in una giornata come tutte le altre che scorrono uguali a se stesse, ecco, quella cosa speciale, un giorno, succede proprio a te. Davvero? Quando? Adesso.

La protagonista femminile di questo romanzo è Lidia, trentacinquenne separata, che abbiamo già conosciuto nel precedente romanzo della Gamberale, "Le luci nella case degli altri". In questa nuova storia invece, la ritroviamo lontana da quella vita abitudinaria e triste che conduceva e alle prese con i suoi combattimenti interiori: la paura che tutto ciò che di bello le possa accadere, allo stesso tempo possa anche finire; l'incapacità di distaccarsi dal passato e dal suo ex marito; la sua insoddisfazione personale.
Il protagonista maschile è Pietro, padre in procinto di separazione da una donna particolare, che lo lascia per avvicinarsi al mondo religioso e prendere i voti, trascinando con se la loro figlia. 
Due persone trafitte dai raggi di dolore della vita, ognuna a suo modo colpita dal dolore, stanche, sfiancate dalle delusioni e dai dispiaceri che si sono procurate anche da sole.
E adesso? Si incontrano, si riconoscono e decidono di buttarsi in una nuova storia, di rischiare dinuovo, di non perdere la loro occasione!
 
In parte sottoforma di diario interiore, in parte attraverso i pensieri più intimi dei protagnonisti e in parte con le storie dei personaggi che ci girano attorno, Chiara Gamberale ci racconta cosa succede quando in cui il cuore ci catapulta in quel magico momento che è l'innamoramento, quando attrazione e passione tornano a far parte della nostra vita. 
Aprirsi al rischio, al cambiamento, concedersi all'amore... Ma come trovare la forza e il coraggio di rimettersi in gioco? E’ una domanda che parla al cuore di tutti noi e ci fa empatizzare subito con Pietro e Lidia, ci fa sentire protagonisti delle loro vite e riflettere così su un tema estremamente attuale quale la difficoltà di crescere, di amare davvero, di cambiare e fidarsi ancora una volta dell'amore.

Ho letto spesso la Gamberale e non avrei potuto fare altrimenti con questo suo ultimo romanzo ma ammetto di esserne rimasta molto poco soddisfatta. Trovo il racconto,a mio parere, troppo confusionario nella sua narrazione e a tratti "pesante" nel suo continuo dissezionare il cuore e i suoi sentimenti, nell'analisi troppo profonda e accanita delle alchimie sentimentali e nell'ostinata intenzione di voler dare sempre e per forza un nome a tutte le emozioni che ci colpiscono. Non ha uno stile impegnativo per quanto riguarda la scrittura ma mi è risultato difficile tenere ben saldo il filo del racconto con le continue digressioni e parentesi (capitoli veri e propri) in cui parlano, sottoforma di dialoghi, i personaggi esterni alle vicende principali. 
E' un libro impegnativo invece per quanto riguarda il tema che sceglie di trattare: l'amore. Ma a differenza di tutti i soliti romanzi d'amore, questo è un romanzo sull'amore e per l'amore. Sull'amore che tutti ci chiediamo dove sia, se ci spetterà un girono di incontrare e di vivere.
E per l'amore, per continuare a crederci sempre, come ci abbiamo creduto ieri, ci crederemo domani e ci possiamo credere ADESSO.

Adesso, Chiara Gamberale,2016, Feltrinelli, p:216, 16,00 euro.