Best sellers UK/Italia - Narrativa

14 Giugno 2012

Il sito Nielsen BookScan stila mensilmente l’elenco dei libri più venduti in Inghilterra sia per la narrativa che per la saggistica.

Per quanto concerne la sezione della narrativa, questa è la classifica di questo mese appena trascorso:

1. “Cinquanta sfumature di grigio”, di E. L. James

Si tratta di un successo inatteso quanto travolgente che ha catapultato l’autrice nell’Olimpo del Times delle 100 persone più influenti del mondo del 2012. Il tema comincia a essere ormai noto a tutti anche in Italia: è un romanzo erotico con inclinazioni sado-masochistiche originariamente nato come fan fiction ispirata alla saga Twilight. L’autrice, il cui vero nome è Erika, lo ha successivamente riscritto nella forma conosciuta e amata ora dai lettori di tutto il mondo. La protagonista è un’inesperta studentessa universitaria che si innamora di un uomo ombroso che ha gusti erotici particolari. Si tratta di una trilogia di cui da noi è per ora arrivato solo il primo volume.

2. “Fifty shades darker”, di E. L. James

Si tratta del secondo volume di questa stessa trilogia.

3. “Fifty shades freed”, di E. L. James

Si tratta del terzo volume di questa stessa trilogia.

4. "Nebbia rossa", di Patricia D. Cornwell

Si tratta del nuovo capitolo nella saga dedicata alla celeberrima Key Scarpetta, ormai nota anche a chi non ha mai letto una singola pagina di romanzi gialli o thriller. Jack Fielding, il suo vice, è infatti stato ucciso e il medico legale intende risolvere una serie di crimini che pensa possano essere legati a quell'omicidio. Per farlo partirà con l'interrogare una detenuta per reati sessuali, ma si troverà ben presto immischiata in un complotto terroristico internazionale.

5. "The faitless", di Martina Cole

Si tratta della storia di Cynthia Tailor, una donna cui tutti invidiano il marito fedele, la splendida casa e i bellissimi figli, ma che è in realtà insoddisfatta della propria vita. Niente la fermerà dal conquistare ciò che vuole, anche a costo di distruggere la vita di chi le è vicino.In Italia questo romanzo non è ancora uscito, ma la Nord editore in passato ha tradotto e pubblicato i precedenti, per cui tutto farebbe intendere che possa giungere anche da noi.

6. "Bring up the bodies", di Hilary Mantel

Si tratta del secondo libro che rintraccia con accuratezza storica e vividezza narrativa la storia di Thomas Cromwell. Il primo romanzo, "Wolf Hall", è stato pubblicato in Italia da Fazi editore e ha vinto il prestigioso  Man Booker Prize. In questo seguito, leggibile indipendentemente dal primo, Hilary Mantel racconta della distruzione di Anna Bolena. La recensione della New York Times Book Review ne ha tessuto grandi lodi e si spera che arrivi presto anche la traduzione italiana.

7. "Toys", di James Patterson

Si tratta della storia di Hays Baker e della moglie Lizbeth, entrambi dotati di forza sovrumana, di straordinaria intelligenza e di un aspetto meraviglioso. Niente di ecceszionale se si considera che sono degli Elite. C'è solo un piccolo problema nel loro mondo perfetto: gli umani. Solo che questa volta Hays dovrà fare l'impensabile - cmobattere per salvare l'umanità dall'estinzione.

8. "All for you: or all for love?", di Sheila O'Flanagan

Si tratta della storia di Lainey: nella vita si occupa di previsioni del tempo in TV, ma non può prevedere la tempesta che sta per travolgere la sua vita. Dopo una serie di relazioni sentimentali fallite, che succederà della sua storia d'amore con Ken? E come farà con la madre, che sta tornando a Dublino? Quali segreti nasconde la sua famiglia? E in fondo lo vuole davvero quell'elusivo "vissero per senpre felici e contenti"? In Italia ancora non lo sappiamo, ma senz'altro lo scopriremo presto.

9. "15 seconds", di Andrew Gross

Si tratta della storia di Henry Steadman, un chirurgo plastico di successo che vive in Florida e che viene fermato dalla polizia e arrestato all'improviso. In soli 15 secondo la sua vita precipiterà in un incubo in cui sarà braccato non solo dalla polizia, ma anche da un rpedatore spietato in cerca di vendetta. Anche questo romanzo siamo certi che non si farà attendere troppo nelle librerie italiane.

10. "The house by the sea", di Santa Montefiore

Si tratta della sotria di Floriana, una bambina di 10 anni incantata dalla bellezza di una villa in Toscana con vista sul mare, dove in futuro sogna di vivere. Un giorno Dante, il figlio del proprietario, la invita a entrare e da quel momento Floriana sa che il suo destino è in quella casa con lui.

_________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Per quanto riguarda invece l'Italia, il Corriere della Sera stila settimanalmente l'elenco dei libri più venduti sia per la narrativa che per la saggistica.

Per quanto concerne la sezione della narrativa, questa è la classifica di questa settimana, organizzata in sezioni distinte di narrativa italiana e straniera.

Per la NARRATIVA ITALIANA:

1. "Fai bei sogni", di Massimo Gramellini

Si tratta della storia di un segreto celato in una busta per quarant'anni. E' a storia di un bambino, e poi di un adulto, che imparerà ad affrontare il dolore più grande: la perdita della mamma, e il mostro più insidioso: il timore di vivere. Il tema principale è la lotta incessante contro la solitudine, l'inadeguatezza e il senso di abbandono.

2. "Léonie", di Sveva Casati Modignani

Si tratta della storia della famiglia Cantoni, che vie in una grande casa alle porte di Milano: in apparenza, ogni componente della famiglia ha una personalità lineare. Nella realtà, ognuno di loro nasconde segreti che lo hanno segnato.Finché un giorno arriva una giovane squattrinata francese, Léonie Tardivaux, che sposa l’unico nipote di nonna Bianca e che coltiva il suo segreto, quello che ogni anno, per un solo giorno, la induce a lasciare tutto e a rifugiarsi in un romantico albergo sul lago di Como.

3. "Se ti abbraccio non aver paura", di Fulvio Ervas

Si tratta della storia di un padre, Franco, e un figlio, Andrea. Andrea è autistico e il padre per anni ha inseguito tutte le terapie possibili: tradizionali, sperimentali, spirituali. Adesso partono per un viaggio diverso, tagliando l'America in moto, e perdonosi nelle foreste del Guatemala. E così per questi tre mesi di viaggio sarà Andrea a insegnare a suo padre ad abbandonarsi alla vita. Se vi incuriosisce, eccone la recensione completa a cura di Uyulala.

4. "Il momento è delicato", di Nicolò Ammaniti

"C'era una parte poco frequentata delle edicole della stazione, quasi abbandonata, quella dei tascabili. Tra i libri accatastati, nascosti dietro un vetro, avvolti nella plastica e ricoperti di polvere cercavo le raccolte di racconti. Era un momento tutto mio, un piacere solitario e veloce perché il treno stava partendo. Studiavo un po' i disegni della copertina, pagavo e infilavo il libro in tasca. Appena mi sedevo al mio posto, gli strappavo la plastica che non lo faceva respirare. Aprivo una pagina a caso, trovavo l'inizio del racconto e attaccavo a leggere" - Nicolò Ammaniti

5. "Il torto del soldato", di Erri De Luca

Si tratta della storia di un vecchio criminale di guerra che vive con sua figlia, divisa tra la repulsione e il dovere di accudirlo. Il padre è convinto di avere per unico torto la sconfitta. La figlia non vuole sapere i capi d'accusa perché il torto di suo padre non è per lei riducibile a circostanza.

 

Per la NARRATIVA STRANIERA:

1. "Il respiro del drago", di Michael Connelly

Si tratta di una storia che vedo come protagonista Harry Bosch, che in questo libro trova un uomo sul pavimento dell'emporio di liquori, nella periferia sud di Los Angeles: è John Li, un commerciante cinese immigrato da anni negli USA, ed è stato freddato con tre colpi al petto. Potrebbe non essere una semplice rapina finita male?

2. "Il canto della rivolta", di Suzanne Collins

Si tratta del terzo capitolo della saga dedicata agli Hunger games. Presumibilmente sulla scia del successo cinematografico, in molti non hanno voluto aspettare il seguito del film per scoprire le sorti di Katniss e del suo mondo distopico.

3. "Maigret e il signor Charles", di Georges Simenon

Si tratta della storia di una donna che affoga la sua infelicità nell'alco e di suo marito che si consola rimorchiando nei night club giovani entraîneuse. Eì l'ultima inchiesta (nonché l'ultimo romanzo in assoluto scritto da Simenon) condotta da Maigret.

4. "Hunger games", di Suzanne Collins

Si tratta del primo volume della trilogia di successo che recentemente è stata trasposta per il cinema in un film che ha diviso le platee ed entusiasmato tutti gli appassionati.

5. "Il ritorno del giovane principe", di A.G. Roemmers

"È una storia semplice e poetica che ho scritto con lo scopo di trasmettere le esperienze e le conoscenze di cui ho fatto tesoro nella mia vita", ha dichiarato l'autore: "Per me la vita è una splendida opportunità di accrescimento spirituale in cui bisogna saper preservare l'innocenza di quando si era bambini e al tempo stesso chiedersi cosa si può fare contro le grandi ingiustizie, la sofferenza, il male nel mondo".

______________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Balza agli occhi che sia in Inghilterra che in Italia le trilogie americane siano presenti in modo significativo.

In particolare, in Inghilterra le sfumature di grigio di E. L. James conquistano addirittura le prime tre posizioni proponendo una storia senz'altro adulta sul tema complesso e controverso della sessualità femminile. Uno sguardo femminile è anche proposto nella trilogia "Hunger games", presente in classifica con due dei tre volumi della saga. Originariamente si tratterebbe di una storia per ragazzi, o "giovani adulti", come si dice ora nel tentativo di celare l'imbarazzo di legioni intere di adulti che rivendicano il proprio diritto di apprezzarli indipendentemente dall'età. Il taglio è meno intimistico e più orientato all'avventura, ma anche alla critica socio-politica.

In Inghilterra l'unico romanzo di letteratura non di genere è rappresentato da "Bring up the bodies", di Hilary Mantel, probabilmente complice la grandissima capacità dell'autrice di rendere la propria storia accattivante e avvincente come un thriller. In Italia i romanzi di genere paiono più relegati alla narrativa internazionale, mentre in quella italiana si concede un respiro più ampio, sia in termini di temi che di registri stilistici. Peccato per la differenza di genere: in Italia sono presenti solo due autrici donne, mentre in Inghilterra il numero cresce a sei.

A cura di Tania