Menu
I granchi dell'editoria #7- Scelte grafiche di copertina

I granchi dell'editoria #7- Scelte …

Qualche mese fa ho messo in wishlist un romanzo consigliato da John Green a cui, a su...

Sulla cima dell'Olimpo #10 - Who wants to live forever

Sulla cima dell'Olimpo #10 - Who wa…

Eos era la dea dell'Aurora. Tutte le mattine con la sua apparizione in cielo inonda...

Quattro chiacchiere con Pierpaolo Vettori su "La schiuma dei giorni" di Boris Vian

Quattro chiacchiere con Pierpaolo V…

Oggi inauguriamo un appuntamento che, grazie alla disponibilità degli autori da noi i...

Sensazioni quotidiane - HorrorVille #3

Sensazioni quotidiane - HorrorVille…

Benvenuti nella seconda puntata di HorrorVille! Oggi supplemento concettuale legato a...

Le identità del cielo di Michela Zanarella

Le identità del cielo di Michela Za…

Arrivata ormai alla sua ottava pubblicazione, Michela Zanarella ne "Le identità del c...

Qui si skyappa #2 - "Sofia si veste sempre di nero" di Paolo Cognetti

Qui si skyappa #2 - "Sofia si …

Ecco a voi il secondo appuntamento coi podcast! Questa volta Libridine73, ...

Argenteo Peristilio #4 - Traduttori​? Nah, c'è Google Translator

Argenteo Peristilio #4 - Traduttori…

    Congiuntivi mancati, concordanza dei tempi "anche no", prop...

Prev Next

Intervista a Gianluca Mercadante e Matteo Bertone

  • Scritto da 

dueokLa redazione Youbookers, Giorgia in particolare, ringrazia gli autori Gianluca Mercadante e Matteo Bertone per aver concesso questa intervista a proposito del loro libro "Noi Aspettiamo fuori". Buona lettura!

1. Amo i progetti di collaborazione e il vostro sembra uscito proprio da un’unica persona. Indice di grande intesa: come nasce il connubio tra uno scrittore e un illustratore?

MB_Quella con Gianluca è un’intesa che nasce dalla nostra amicizia e dalla stima reciproca per le rispettive produzioni letterario-artistiche (io oltre che illustratore sono anche scrittore), ma soprattutto per il percorso che ognuno di noi due ha fatto negli anni con fatica, umiltà e passione, per arrivare a ottenere riconoscimenti del pubblico e interesse editoriale. Quando Gianluca mi ha proposto di illustrare “Noi aspettiamo fuori? è nata una collaborazione molto spontanea, sincera e genuina, in cui ognuno faceva la sua parte con entusiasmo e rispettava il lavoro dell’altro. Non c’è stato quasi mai bisogno di ridisegnare da capo un personaggio. La sintonia è stata perfetta!

GM_Sintonia è la parola-chiave. Ricordo benissimo l’occasione: era la classica serata qualsiasi, a casa di Matteo, e avevo notato dei fogli sparsi sulla sua scrivania. Erano abbozzi di figure folli, personaggi strampalati, accelerati rispetto al reale. Come le interviste che stavo realizzando in quel periodo. Sembrava che i disegni di Matteo nascessero proprio da lì – e viceversa. Da qui, l’idea di trovare una forma che potesse unire le due cose, posto che Matteo accettasse. Per fortuna, ha accettato.

generale

2. Il lavoro fatto è una modalità che mi ricorda le grandi caricature alla Sordi… come nasce l’ìdea?

MB_L’idea è tutta di Gianluca, io mi sono limitato a reinterpretare nelle caricature i personaggi reali che lui aveva davvero intervistato, e che io non ho mai visto dal vivo.

GM_È stato un lavoro sul linguaggio, innanzitutto, e di confronto fra linguaggi. Matteo dice bene: dopo aver fatto decine e decine di interviste a personaggi noti nell’ambito della letteratura e dello spettacolo, ho pensato d’intervistare persone prese dalla strada, partorite dalla televisione, dall’indifferenza, dal disagio sociale. Volevo raccontare in piccolo la società di oggi, con le sue paure, le sue nuove pestilenze (leggi: disoccupazione), le sue misere speranze fatte di gratta e vinci e social network. Avrei potuto farlo con la narrativa, certo, ma mi sarebbero serviti elementi di finzione allo scopo di sostenere personaggi che rischiavano, sulla carta, di “suonare? fasulli. Ecco perché le interviste: perché il botta-risposta serrato cui ho sottoposto i miei intervistati è stato di fatto il mezzo con cui permettere loro di esprimersi in totale libertà, finendo col diventare involontariamente comici, grotteschi. Alla carta non ho consegnato personaggi costruiti a tavolino, ho semmai cercato di riprodurre per iscritto la voce della gente senza filtri, così com’era rimasta impressa nelle registrazioni audio, silenzi compresi. E Matteo ha ricavato dal solo testo i ritratti che hanno reso “Noi aspettiamo fuori?, in tutti i sensi, una galleria di “tipologie umane?.

539745 427527467348199 1608947205 n3. Un formato del libro insolito, mi ricorda le strisce di Lupo Alberto, ne siete voi i responsabili?

GM_Io, in primis. Ho insistito tanto, con l’editore, finché non l’ho convinto. Volevo qualcosa che mettesse da una parte in risalto i disegni di Matteo, che nel testo compongono una vera e propria carta d’identità per ogni personaggio; dall’altra volevo proporre un testo senz’altro singolare in un formato altrettanto singolare, se non addirittura vintage. Quando me lo sono ritrovato fra le mani, mi è tornata in mente una scena di me bambino mentre leggevo una ristampa storica di fumetti Disney pubblicati in una collana da edicola intitolata “Tascabilone?. Ecco, il “Tascabilone?, che ricalcava in grande le “stripes? americane, aveva lo stesso formato che abbiamo dato al libro. È stato come salire su una macchina del tempo

4. Matteo cosa ti piace di Gianluca Mercadante?

Gianluca è una persona che sa trasmettere un grande entusiasmo, è un trascinatore di folle, è uno che dovrebbe stare sempre su un palco. Quando presentiamo “Noi aspettiamo fuori? dal vivo, i suoi reading sono eccezionali, non puoi fare a meno di ridere

 

5. Gianluca cosa ti piace di Matteo Bertone?

Ama sperimentare, non gliene importa nulla di far bella figura con gli amici, se capisci cosa intendo. È una persona che va subito al sodo, si nota nel suo tratto e si nota nella sua parola, perché Matteo, lo ricordo anch’io, scrive. È appena uscito il suo nuovo romanzo, “Diurno imperfetto?. Ogni parola è pesata al grammo. Matteo sa cos’è l’economia narrativa – e la applica a 360°

6. Un punto che vi accomuna?

MB_ Credo la costanza e l’onestà con cui Gianluca ed io abbiamo coltivato negli anni le nostre passioni.

GM_E io aggiungerei: l’amore per i libri.

7. Nella lettura del libro e soprattutto dei personaggi non ho potuto fare a meno di vedere davanti agli occhi un teatro in nero con dei pupazzi modellati in gommapiuma che prendono vita … a quando la creazione della terza dimensione?

MB_ Un teatro dei burattini coi personaggi di “Noi aspettiamo fuori?... non sarebbe male!

GM_Lanciamo un accorato appello ai burattinai rimasti in attività, se interessati. Nel frattempo, esiste già una terza dimensione ed è nei live legati all’uscita del libro. A dire la verità, qualche spettacolino lo avremmo già proposto in precedenza, più per vedere che effetto avrebbe fatto al pubblico sentirsi leggere delle interviste, anziché poesie, o racconti. La gente si prendeva la pancia in mano, al punto che, spesse volte, dovevo necessariamente interrompermi, altrimenti le risate avrebbero coperto la mia voce. Ci è sembrata una buona partenza.

G -Mercadante-e1395318498574-520x245

8. Se doveste accompagnarvi con una musica o la doveste associare a qualche personaggio, potete dirci quale e/o per chi?

GM_Quando leggo dal vivo le interviste di “Noi aspettiamo fuori? modifico la voce facendola assomigliare al personaggio che risponde alle mie domande – e che porgo col mio tono naturale. Ho sempre fatto volentieri presentazioni e letture in musica, ma in questo particolare caso credo sia meglio che la scena resti vuota. Altrimenti, con un circo del genere, ci vorrebbe Goran Bregović!...

MB_ Goran Bregović?!... Mah. Io come soundtrack di tutto il libro, e soprattutto dei nostri live, vedrei bene una band di musica gipsy punk, tipo i Gogol Bordello!

9. Sono stati anche tirati in ballo Ciprì e Maresco, per chi non li conoscesse volete dire chi sono e come hanno segnato questo lavoro?

MB_Spiegazione difficile per chi non li conosce... lascio che sia Gianluca a dire come hanno influenzato il suo lavoro. Per quanto mi riguarda, potrei ritrovare una loro influenza nel tratto grottesco dei miei disegni.

GM_Sono stato – e sono – un fan accanito di “Cinico Tv?. La Palermo post-atomica e sub-umana che vi è descritta, ha il respiro del linguaggio universale, rimanda al neorealismo e lo esaspera alfine di ottenerne uno più contemporaneo, ma non meno agghiacciante e per questo grottesco. Credo che esempi simili siano da accostare con prudenza: bisogna prenderne quanto di necessario e non oltre, si rischierebbe la scopiazzatura e sarebbe molto triste. Tuttavia, è in esempi simili che possiamo trovare gli insegnamenti giusti, se l’intenzione che vuoi imprimere ad un tuo lavoro è quella di entrare in quel solco di scrittura, in quella branca della materia. Spero di esserci riuscito e, soprattutto, di esserci riuscito strappando non pochi sorrisi – e qualche riflessione

bertone10. Se doveste affidare il vostro lavoro a qualcuno di esterno, fantasticando, a quale regista lo rivolgereste?

MB_Un film? Non saprei... forse meglio brevi sketch tipo Camera cafè!

GM_Confesso di essere anch’io in difficoltà. Ma, come tu dici, fantasticando affiderei una trasposizione cinematografica di “Noi aspettiamo fuori? ad Antonio Rezza e Flavia Mastrella. Ma perché dovremmo? Sarebbe un’assurdità commissionare a due artisti così tanto eccezionali e bastanti a loro stessi un lavoro basato su materiali altrui.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto
  1. News
  2. Editoriale
  3. Rubriche
  4. Interviste
  5. Recensioni

Intervista a Diego D…

In occasione della manifestazione letteraria "La Bellezza delle Parole", tenuta a Cesena, città nella quale vivo e lavor...

Il mondo di Mavros d…

Titolo: Il mondo di Mavros Autore: Alexia Bianchini Edizione: 2014 Prezzo di copertina E-book: 2,05 € Numero di pagi...

La Terra del Sacerdo…

Titolo: La Terra del Sacerdote Autore: Paolo Piccirillo Casa Editrice: Neri Pozza Pagine: 232 Prezzo:...

Best sellers Italia …

Buona settimana dalla redazione di Youbookers! Oggi la Book Parade è a cura di Zumbooks che ci propone il confronto tra ...

Altre Voci - Un'intr…

Prima di iniziare con un’introduzione a quelli che saranno i temi trattati da questa rubrica, ci tengo a ringraziare tut...

A cosa serve un clas…

Che cos’è un classico? Per uno studente è una poesia da imparare a memoria, da scomporre e analizzare in ogni minimo ...

Chiuso per ferie, ed…

Carissimi vi annunciamo che il sito chiuderà nei giorni 1-2-3 novembre 2013. Riprenderemo con le consuete attività da lu...

Masterpiece: tante s…

  “L’Italia è un paese di scrittori? dice De Cataldo e ne è la prova il numero di opere di aspiranti autori  ...

Carta&Pellicola …

Per capire come Ian Fleming sia riuscito a concepire l’agente segreto più celebre del mondo, basta leggere la sua biogra...

Best Sellers USA – 3…

Il New York Times stila settimanalmente l’elenco dei libri più venduti della settimana sia per la narrativa che per la s...

Best Sellers USA/Ita…

Il New York Times stila settimanalmente l’elenco dei libri più venduti della settimana sia per la narrativa che per la s...

Best sellers USA/Ita…

Il New York Times stila settimanalmente l’elenco dei libri più venduti sia per la narrativa che per la saggistica. Per ...

Youbookers intervist…

Questa sezione viene inaugurata con una preziosa intervista alla talentuosa Fantasvale. In futuro ci saranno incontri c...

Youbookers intervist…

Sara Boero, giovane scrittrice genovese, ha esordito nel mondo della letteratura italiana a soli sedici an...

Intervista a Daniela…

Daniela Frongia, 32 anni, cagliaritana, vive a Londra da tre anni. Appassionata di disegno dall’età di 4 anni, crescendo...

Youbookers incontra …

    Passare davanti a una libreria, vedere che è in programma un incontro con uno dei propri autori prefer...

Video recensione - …

Qui di seguito trovate alcune video-recensioni del romanzo "Dance dance dance" di Haruki Murakami, registrate da Libridi...

Angel - Anne Rice

"Posso vedere quegli anni con la stessa chiarezza con cui vedo questo momento. Tu passerai da tempo naturale a tempo nat...

"La vendetta de…

Qui di seguito trovate una video-recensione del romanzo "La vendetta del diavolo" di Joe Hill, registrata da Andrea Pe...

Io sono Febbraio - S…

    Titolo: Io sono Febbraio Autore: Shane Jones Prezzo di copertina: 13,50 € Numero di pagine: 176 Ed...

Seguiteci su

L'hai letto questo?

Chi siamo

I più letti

I più recenti