Menu
Best sellers Italia vs 26/5/14

Best sellers Italia vs 26/5/14

Buona settimana con Youbookers! La Book Parade di oggi ci accompagna in Francia a cur...

Quello che non sai #1 - Vampiri tra storia e magia

Quello che non sai #1 - Vampiri tra…

Primo appuntamento con la rubrica Quello che non sai. Oggi vi portiamo alla s...

Interviste: "Benvenuti a portici di carta". Resoconto in video dell'evento tenutosi a Torino

Interviste: "Benvenuti a porti…

Avete mai pensato ad un percorso infinito, composto esclusivamente da una s...

Best sellers: Italia/Gran Bretagna 10.2.2014

Best sellers: Italia/Gran Bretagna …

Dopo un tempo infinito, Youbookers ha il piacere di ritrovare il confronto tra la cla...

Best Sellers: Italia/Spagna

Best Sellers: Italia/Spagna

Questa settimana la Book Parade mette a confronto i libri più venduti in Italia con q...

Il Nao di Brow di Glyn Dillon - Bande Dessinée du Monde #2

Il Nao di Brow di Glyn Dillon - Ban…

Autori: Glyn Dillon Editore: Bao Publishing Formato: Cartonato 19 x 26 Pagine: 208...

Best sellers Germania/Italia - I Top

Best sellers Germania/Italia - I To…

Venghino signori, venghino! Ammesso che vi garbi l'aggiornamento della cla...

Best sellers: Italia/USA

Best sellers: Italia/USA

Buona giorno amiici! In casa Youbookers la settimana non potrebbe iniziare meglio! La...

Prev Next

Youbookers intervista Matteo Marchesini In evidenza

  • cagnoloneLa redazione di Youbookers continua a proporvi interviste a grandi penne.
  • Oggi è il turno di Matteo Marchesini, autore di "Atti mancati" edito Voland ed entrato tra i 12 finalisti del premio strega 2013.
  • Y: Thomas Mann diceva:
    "Lo scrittore è un uomo che più di chiunque altro ha difficoltà a scrivere."
    Sei conosciuto come poeta e critico letterario. Da romanziere com'è cambiato il tuo rapporto con la scrittura? E com'è nata l'idea per "Atti mancati"? La stesura del romanzo é stata fluida o ci sono stati incidenti di percorso?

  • M: Per lavoro, devo scrivere da anni praticamente un articolo al giorno. Ma mi ostino a tentare di concepirlo in modo che possa resistere all'occasione effimera e passare da una pagina di giornale alla pagina di un libro - a scriverlo, dunque, "da scrittore". Anche per questo, la frase di Mann mi suona oggi più che mai vera. Io in realtà ho sempre composto, e pubblicato, narrativa. Da quando scrivo cose che ritengo degne di essere conosciute, tre forme letterarie si dividono la mia opera con una alternanza finora quasi "agricola": la poesia, il racconto, il saggio (critico o satirico-sociale). "Atti mancati" è una novità nel senso che sta tra il racconto lungo e il romanzo. L'ho steso senza incidenti, in due settimane: ma perché è il precipitato di idee e "situazioni" che premevano da anni.
  • Y: Il tuo è un romanzo dolorosissimo sia per la presenza della malattia sia per i ricordi che Marco pare voler dimenticare e Lucia gli riporta prepotentemente alla memoria...
  • M: Sì, credo che due metafore lo reggano da cima a fondo: quella della malattia (fisica e psichica) e quella dell'atto mancato o della consapevole omissione, con conseguente rimozione. E' un libro di personaggi che si fanno del male e fanno del male agli altri non agendo ma evitando di agire.
  • Y: Nel capitolo sedicesimo di “Morte nel pomeriggio?, Hemingway espone la sua interessante teoria/principio dell'iceberg con la quale afferma che sono i due terzi di un racconto che non vengono scritti a rendere valido il testo.
    «Se un prosatore sa bene di che cosa sta scrivendo, può omettere le cose che sa, e il lettore, se lo scrittore scrive con abbastanza verità, può avere la sensazione di esse con la stessa forza che se lo scrittore le avesse scritte. Il movimento dignitoso di un iceberg è dovuto al fatto che soltanto un ottavo della sua mole sporge dall'acqua
    Ti trovi d'accordo?
  • M: Molto efficace, l'immagine di Hemingway - e molto hemingwayana, perfetta per una letteratura che lavora sul "togliere". Ma per me anche l'esplicito ha - proustianamente, moravianamente - un suo fascino. L'analiticità, del resto, anche quando è estrema funiona perché nonostante tutto rimanda anch'essa ad altro...
  • Y: L'utilizzo di un linguaggio forbito (v. aggettivi come: lutulento, ircocervo...), è stato voluto per dare spessore a Marco Molinari in quanto anche lui è critico letterario oppure è venuto sponaneamente?
  • M: Marco parla con la lingua di un giovane intellettuale ben armato. Non volevo eludere questa lingua come tanta letteratura che descrive solo personaggi che non pensano, solo azioni; ma d'altronde non volevo neppure estremizzarla, come a scusarmene, come fa certa letteratura che cerca di brillare, ironizzare e baroccheggiare a ogni virgola. Marco è quello che è: analitico, forse forbito, ma non "stilizzato".atti
  • Y: Bologna protagonosta ma non la Bologna d'oggi,piuttosto la città degli anni universitari. Ne senti la mancanza?
  • M: Non ho mai vissuto davvero da studente universitario bolognese. Ho sempre un piede dentro e un piede fuori dalla città. Come Marco...
  • Y: E' corretto definire "Atti mancati" romanzo di formazione? I protagonisti pur essendo adulti hanno una crescita molto visibile e non del tutto completa come se rimanesse ancora qualche "atto mancato" da compiere.
  • M: Forse non è un romanzo di formazione, ma più modestamente un racconto-romanzo che racconta una dolorosa presa di coscienza, la scoperta di un vuoto e di una formazione mancata.
  • Y: Curiosità: la scelta di mettere in copertina un parabrezza lambito da gocce di pioggia aiuta ad entrare in contatto con lo spleen che impregna le pagine che a tratti risultano sfuggenti e con l'impalpabilità dei personaggi. E'è stata una scelta voluta?
  • M: E' stata la scelta, secondo me ottima, di un grande grafico: Alberto Lecaldano.
  • Y: Hai qualcosa in cantiere un nuovo romanzo/raccolta di poesie?
  • M: Ho da parte appunti di romanzo. Solo appunti. Un libro di saggi e uno di poesie invece quasi pronti.
  • Y: Eri tra i dodici finalisti allo Strega; sei stato contento della vittoria di Walter Siti?
  • M: Sì, stimo molto Walter, che ha la spietata lucidità di un Moravia postmoderno.
  • Y: Un consiglio al volo: un libro da leggere, il primo titolo che ti viene in mente.
  • M: La raccolta di poesie di un giovane poeta, Paolo Maccari, uscita per la casa editrice di Monghidoro Confine. Si chiama "Contromosse" ed è bellissima. Maccari è uno dei nostri maggiori scrittori, senza distinzioni di genere, e merita di essere conosciuto.
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto
  1. News
  2. Editoriale
  3. Rubriche
  4. Interviste
  5. Recensioni

Best sellers Italia …

Buona settimana con Youbookers! La Book Parade di oggi ci accompagna in Francia a curiosare tra le novità! Buona visione...

Intervista a Diego D…

In occasione della manifestazione letteraria "La Bellezza delle Parole", tenuta a Cesena, città nella quale vivo e lavor...

Il mondo di Mavros d…

Titolo: Il mondo di Mavros Autore: Alexia Bianchini Edizione: 2014 Prezzo di copertina E-book: 2,05 € Numero di pagi...

La Terra del Sacerdo…

Titolo: La Terra del Sacerdote Autore: Paolo Piccirillo Casa Editrice: Neri Pozza Pagine: 232 Prezzo:...

Giornata della memor…

Il 27 Gennaio 1945 le truppe sovietiche liberarono il campo di concentramento di Auschwitz, questa data passata alla sto...

Philipp Meyer presen…

Philipp Meyer torna in Italia con Il Figlio edito Einaudi. Torna a distanza di anni dopo il suo “Ruggine Americana?, rom...

Il mio libro: una co…

Secondo le più recenti statistiche promosse dall’AIE (Associazione Italiana Editori), nei primi mesi del 2014 i lettori ...

Libri da regalare a …

Indecisi su cosa regalare a un amico lettore in questo Natale 2013? Tranquilli, vi aiutiamo noi con alcuni consigli scel...

Carta&Pellicola …

Per capire come Ian Fleming sia riuscito a concepire l’agente segreto più celebre del mondo, basta leggere la sua biogra...

Best Sellers USA – 3…

Il New York Times stila settimanalmente l’elenco dei libri più venduti della settimana sia per la narrativa che per la s...

Best Sellers USA/Ita…

Il New York Times stila settimanalmente l’elenco dei libri più venduti della settimana sia per la narrativa che per la s...

Best sellers USA/Ita…

Il New York Times stila settimanalmente l’elenco dei libri più venduti sia per la narrativa che per la saggistica. Per ...

Youbookers intervist…

Questa sezione viene inaugurata con una preziosa intervista alla talentuosa Fantasvale. In futuro ci saranno incontri c...

Youbookers intervist…

Sara Boero, giovane scrittrice genovese, ha esordito nel mondo della letteratura italiana a soli sedici an...

Intervista a Daniela…

Daniela Frongia, 32 anni, cagliaritana, vive a Londra da tre anni. Appassionata di disegno dall’età di 4 anni, crescendo...

Youbookers incontra …

    Passare davanti a una libreria, vedere che è in programma un incontro con uno dei propri autori prefer...

Video recensione - …

Qui di seguito trovate alcune video-recensioni del romanzo "Dance dance dance" di Haruki Murakami, registrate da Libridi...

Angel - Anne Rice

"Posso vedere quegli anni con la stessa chiarezza con cui vedo questo momento. Tu passerai da tempo naturale a tempo nat...

"La vendetta de…

Qui di seguito trovate una video-recensione del romanzo "La vendetta del diavolo" di Joe Hill, registrata da Andrea Pe...

Io sono Febbraio - S…

    Titolo: Io sono Febbraio Autore: Shane Jones Prezzo di copertina: 13,50 € Numero di pagine: 176 Ed...

Seguiteci su

L'hai letto questo?

Chi siamo

I più letti

I più recenti