Menu
Video-intervista ad Andrea Colamedici per la rivista Oltreconfine

Video-intervista ad Andrea Colamedi…

Imperdibile intervista ad Andrea Colamedici, responsabile web e comunicazione per Olt...

Intervista a Silvia Consonni - "Quattr'occhi"

Intervista a Silvia Consonni - …

“Quattr’occhi? è un libro di Silvia Consonni, esordiente “per necessità?. ...

Uscite Gennaio 2013 da Isbn edizioni

Uscite Gennaio 2013 da Isbn edizion…

La casa editrice ISBN edizioni inaugura il 2013 con due uscite davvero succos...

"L'archivista" di Anna Valentini

"L'archivista" di Anna Va…

"L'archivista", primo lavoro di Anna Valentini edito dalla Minerva Edizi...

Carta&Pellicola #3 - Lo Hobbit

Carta&Pellicola #3 - Lo Hobbit

Un giorno lo stregone Gandalf il Grigio va a trovare lo hobbit della Contea B...

Videorecensione- "Il patto della Viverna" di Maurizio Vicedomini.

Videorecensione- "Il patto del…

Oggi Frahorus vi presenta la videorecensione del libro "Il patto della Vivern...

Prev Next

"Altezza Reale" di Thomas Mann

  • Scritto da 

THOMASMANNTitolo: Altezza Reale

Autore: Thomas Mann

Edizione: Garzanti/Mondadori

Pagine: 380

Prezzo: Euro 10/13 €

 

 

 

Thomas Mann vinse il Premio Nobel nel 1929  grazie soprattutto ai riconoscimenti che ebbe la sua opera che nel modo migliore descrive la crisi di un'epoca intera e di una classe sociale. L'opera tanto celebre a cui si sta facendo riferimento è “I Buddenbrook. Decadenza di una famiglia?.

Il romanzo “Altezza reale? pure vuol essere storia di decadenza; in questo caso non si tratta del declino di una famiglia borghese, ma di una famiglia di sangue reale.

Protagonista indiscusso è Klaus Heinrich, secondogenito del Granduca di Grimmburg, regno immaginario ormai povero. Il Granducato e la casa reale sono infatti pieni di debiti fino al collo. Klaus Heinrich viene al mondo, affetto da una malformazione alla mano sinistra, per svolgere un compito, definito quasi sempre “alta missione?. Questa consiste, né più né meno, nell'assumersi il ruolo di rappresentanza del Granduca suo fratello Alberto, che succede al trono alla morte del padre. Alberto mostra da subito una grande insofferenza al ruolo che gli è stato destinato e questo costringe Klaus Heinrich, a maggior ragione, a dedicarsi all' ?alta missione?. Partecipa a manifestazioni, rappresentazioni, feste; fa visite a botteghe, imprese, fattorie, ospedali. Klaus Heinrich è nato per condurre una forma di esistenza puramente formale; egli esiste per aver dedicata una pagina del giornale locale; egli esiste per essere acclamato e salutato quando passeggia a cavallo. Amato in apparenza dal popolo, egli si accorge però di quanto sia falso questo “amore?. In un primo momento mostra insofferenza verso questa formalità che lo obbliga a non lasciarsi andare mai, né in pubblico né in privato. Ben presto però una cocente umiliazione permette ad “Altezza Reale? di comprendere come è facile farsi trascinare in basso dallo stesso popolo che acclama ed essere da questo deriso. Ecco perché Klaus Heinrich non ha nulla da obiettare quando gli vien chiesto di assumere le responsabilità della sua “alta missione?. Poi scopre la sofferenza e la diffidenza negli occhi della giovane Imma, ragazza bella, colta, intelligente ma dalla lingua tagliente. I due si comprendono da subito, poiché entrambi hanno conosciuto il disprezzo. L'attrazione che ella suscita sul principe è proprio dovuta a questo: il dolore che ha accompagnato anni ed anni di maldicenze, di offese subite in passato, che Imma nasconde dietro il suo modo di esprimersi un po' rude. Qui v'è attrazione tra due soggetti assolutamente simili e coscienti del fatto che, nonostante la ricchezza, non si è mai se stessi quando si è troppo ricchi o troppo regali. La decadenza di questo romanzo non è solo quella economica dell'immaginario Granducato di Grimmburg, ma è il disfacimento della forma dentro cui questi personaggi sono corazzati. Ovvio dunque che assieme ad Imma e Klaus Heinrich, che da subito manifestano una personalità forte, vi siano quei personaggi sfacciatamente deboli e malati, forse più dentro che fuori o, anzi, malati fuori proprio perché in disagio dentro. Mentre ne “I Buddenbrook? la decadenza avanza colpendo la famiglia di disgrazie e solo raramente, basti pensare a Christian Buddenbrook, ha l'aspetto del disagio personale, che fa in modo che le scelte di vita compiute non siano in linea con la mentalità della classe sociale di appartenenza, qui in “Altezza reale? il disagio personale è la norma.

Il contrasto tra forma e sostanza nuovamente contraddistingue questo romanzo di Thomas Mann, comunque non all'altezza de “I Buddenbrook?. Così si ripropone anche la presenza del personaggio ibrido (in questo caso Imma, discendente di una donna indiana d'America) così come lo si vedeva nel famoso romanzo breve “Tonio Kröger?. Ad ogni modo, benché questa opera sia inferiore alla grossa epopea familiare citata sopra, il lettore non farà fatica ad avere in simpatia Klaus Heinrich, decisamente meno algido e meno tormentato di Thomas Buddenbrook.

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto
  1. News
  2. Editoriale
  3. Rubriche
  4. Interviste
  5. Recensioni

Quattro chiacchiere …

Oggi inauguriamo un appuntamento che, grazie alla disponibilità degli autori da noi intervistati, diventerà più frequent...

Americana #7- Burned…

A volte non è così facile accostarsi a un contesto letterario che non si conosce bene ma incuriosisce: da dove partire? ...

"Altezza Reale…

Titolo: Altezza Reale Autore: Thomas Mann Edizione: Garzanti/Mondadori Pagine: 380 Prezzo: Euro 10/13 €  ...

Letteratura per i pi…

Eccoci all'ottavo appuntamento con la rubrica "Letteratura per i più piccoli" curata da Valentina (7972vale su YouT...

Dracula: la serie

      Debutterà il 22 novembre sul network americano NBC la nuova serie dedicata la signore delle te...

Un anno da lettori. …

Con questo video la redazione di Youbookers vi augura delle buonissime feste in compagnia di chi vi è caro e di qualche ...

#InVacanzaConYoubook…

  Qualche consiglio letterario per augurarvi buone vacanze.  Ci vediamo a settembre! 

Cook&Book #1 …

Ecco a voi la tanto attesa (e golosa) rubrica di cucina, curata dalla nostra Francesca! Godetevi il video e le...

Carta&Pellicola …

Per capire come Ian Fleming sia riuscito a concepire l’agente segreto più celebre del mondo, basta leggere la sua biogra...

Best Sellers USA – 3…

Il New York Times stila settimanalmente l’elenco dei libri più venduti della settimana sia per la narrativa che per la s...

Best Sellers USA/Ita…

Il New York Times stila settimanalmente l’elenco dei libri più venduti della settimana sia per la narrativa che per la s...

Best sellers USA/Ita…

Il New York Times stila settimanalmente l’elenco dei libri più venduti sia per la narrativa che per la saggistica. Per ...

Video intervista a F…

Questa sezione viene inaugurata con una preziosa intervista alla talentuosa Fantasvale. In futuro ci saranno incontri c...

La Teoria del caos. …

Sara Boero, giovane scrittrice genovese, ha esordito nel mondo della letteratura italiana a soli sedici a...

Video-intervista ad …

Imperdibile intervista ad Andrea Colamedici, responsabile web e comunicazione per Oltreconfine, rivista di ...

Intervista a Daniela…

Daniela Frongia, 32 anni, cagliaritana, vive a Londra da tre anni. Appassionata di disegno dall’età di 4 anni, crescendo...

Sunset Park - Paul A…

Iniziare la mia impresa di recensionista con un libro di Paul Auster non può essere considerato un caso. Auster infatti ...

L'odore della felici…

É inverno, fa freddo. Nina e sua sorella Ornella si ritrovano davanti alla casa della loro madre che da giorni non rispo...

Video recensione - …

Qui di seguito trovate alcune video-recensioni del romanzo "Dance dance dance" di Haruki Murakami, registrate da Libridi...

Video recensione - …

Qui di seguito trovate una video-recensione del romanzo "La collezionista di ricette segrete" di Allegra Goodman, regist...

Seguiteci su

L'hai letto questo?

Chi siamo

I più letti

I più recenti