Menu
Best sellers Colombia/Italia - I Top

Best sellers Colombia/Italia - I To…

      Questa settimana confronteremo le classifica dei libri più venduti in Ital...

La Poesia di Vasco Rossi. Una interpretazione

La Poesia di Vasco Rossi. Una inter…

     Autore: Antonio Malerba Prezzo di copertina: 10 euro Numero d...

Carta & Pellicola #7 - Espiazione

Carta & Pellicola #7 - Espiazio…

Dalla carta … -Dunque l'hai visto. -So che era lui. -Lascia perdere quello che s...

Best sellers Spagna/Italia - I Top

Best sellers Spagna/Italia - I Top

Oramai è passato circa un mese e mezzo dall'ultima volta che ci siamo affac...

Americana #9- I libri più belli del 2013 per il New York Times

Americana #9- I libri più belli del…

Come l’anno scorso, ecco la lista dei libri considerati più degni di nota del 2013 se...

"La scopa del sistema" di David Foster Wallace

"La scopa del sistema" di…

AndreaPennywice ci parla de "La scopa del sistema" di David Foster Wallace edito da E...

Gabriel García Márquez: Cent'anni di solitudine - Penne da Nobel #5

Gabriel García Márquez: Cent'anni d…

Gabriel García Márquez è nato nel 1928, in Colombia. Dell'autore di fama mondiale, ...

Prev Next

I granchi dell'editoria #2 - Il grande Gatsby: traduzioni a confronto In evidenza

  • Scritto da  Ilenia

 

 

 

Quest'anno sono scaduti i diritti di lucro sull'opera del leggendario scrittore americano F. Scott Fitzgerald. 
Molte case editrici si sono precipitate a pubblicarne i romanzi in nuove edizioni più o meno aggiornate. 
Prima tra tutte la Minimum Fax, la più attenta alla letteratura d'oltreoceano che ha imbastito un lavoro straordinario di rivisitazione dei lavori di Fitzgerald, qui (http://www.minimumfax.com/libri/speciali/239) lo speciale a lui dedicato dalla redazione, davvero ricco di spunti.

 

 

Quest'anno sono scaduti i diritti di lucro sull'opera del leggendario scrittore americano F. Scott Fitzgerald. 
Molte case editrici si sono precipitate a pubblicarne i romanzi in nuove edizioni più o meno aggiornate. 
Prima tra tutte la Minimum Fax, la più attenta alla letteratura d'oltreoceano che ha imbastito un lavoro straordinario di rivisitazione dei lavori di Fitzgerald, qui (http://www.minimumfax.com/libri/speciali/239) lo speciale a lui dedicato dalla redazione, davvero ricco di spunti. Non hanno aspettato nemmeno Mondadori, Newton Compton ma soprattutto la Marsilio che ha offerto un' edizione con testo a fronte e traduzione di un maestro: Serrai. Feltrinelli rilancia con la docente universitaria Franca Cavagnoli. 
Soprattutto in vista dell'uscita del film basato sul Grande Gatsby (il 16 Maggio al cinema), le riedizioni fioccano. 
La Mondadori, in particolare, ha pubblicato recentemente un'edizione rilegata con la copertina dedicata interamente al film diretto da Luhrmann, in cui predominano i colori del nero e oro.

Ammetto con una malcelata vergogna di averci fatto un pensierino. Tuttavia l'intervento di oggi non si vuole concentrare sulla forma bensì sul contenuto, anzi, sull'interpretazione del contenuto. 
Stiamo parlando di traduzioni.

Sappiamo quanto una cattiva (o un'ottima) traduzione possa influire sul giudizio del romanzo. La domanda è: davvero ne siamo coscienti? Informarsi sulla traduzione, soprattutto se ci si trova davanti ad una così grande scelta di edizioni, è davvero prioritario? Che rischi corriamo scegliendo un'edizione meno curata? 
A partire da questa riflessione, concentriamoci sulle varie traduzioni del classico più celebre di Fitzgerald, “Il grande Gatsby?, confrontandole.

Vorrei incominciare da quelle più palesemente distanti dal punto di vista della qualità. Ovvero la traduzione della Newton (a cura di Bruno Armando) e quella della Mattioli (a cura di Manuppelli). 
Armando traduce l'originale “No amount of fire or freshness can challenge what a man will store up in his ghostly heart? con: "Non c'è fuoco o gelo che possa sfidare ciò che un uomo può immagazzinare nella sua anima?.

Immagazzinare è una scelta da brividi lungo la schiena. Brividi di orrore. Come si fa ad imbarbarire così la prosa elegante di Fitzgerald? Non voglio in alcun modo denigrare il lavoro di un traduttore, ma Armando (che, dalle notizie reperibili in rete, fa l'attore) mi è sembrato assolutamente non all'altezza. Grossolano e impreciso. Questo è solo uno dei molti esempi. Mentre il buon Nicola Manuppelli traduce con: "Non c'è fuoco o gelo tanto intenso da poter sfidare ciò che un uomo ha nascosto nel suo cuore posseduto". Ho apprezzato moltissimo come abbia reso “ghostly? con “posseduto? perché il senso non è quello di “spettrale? ma proprio quello di “perseguitato?.

Il caso più eclatante è la traduzione della conclusione del quarto capitolo. "Era seduto tra le lenzuola. In biancheria intima, con un grande portafoglio in mano" è la traduzione della Newton. “Portfolio?, che la Pivano giustamente traduce come “album?, è stato adattato con portafoglio. Perché? Mentre la Mattioli, secondo un ragionamento probabilmente filologico, traduce con “edizione del Tribune?.
Un altro passo interessante è il finale del romanzo. La celebre frase: “Gatsby believed in the green light, the orgastic future that year by year recedes before us?. La Mattioli si mantiene fedelissima: “Gatsby credeva nella luce verde, nel futuro orgasmico che anno dopo anno si allontana da noi?. La Newton invece mantiene una vecchia ed errata traduzione di “orgastic? come “futuro orgiastico?.

Probabilmente per un errore di refuso, fu la Pivano inizialmente ad aver tradotto erroneamente. Il senso è naturalmente quello dell'estasi dell'orgasmo non quello di un'orgia. Un mistero il motivo per cui in una nuova edizione di quest'anno non sia stato corretto. 
Mentre il classico “così remiamo barche controcorrente? (per me la migliore traduzione possibile) è stato stravolto sia da Pincio (“continuiamo a bordeggiare?) sia da Cavagnoli (“navighiamo di bolina?). 
Quella di Cavagnoli è un evidente occhiolino a Conrad, vicino per molti critici a Fitzgerald (pensiamo al ruolo dell'acqua all'interno del romanzo).

Abbiamo già citato l'intramontabile lavoro della Pivano per Mondadori, che non ha bisogno di presentazioni. 
Nonostante si mantenga in buona forma, anche lei incappa in errori dovuti ad un forzato adattamento della cultura americana a quella italiana: “football?, ad esempio, diventa “calcio?. In certi passaggi, per altro, la traduzione è legnosa e non rende bene la fluidità e soprattutto la melodia che percorre il romanzo americano (la dimensione sonora è elemento primario nella narrazione).

La musicalità di Fitzgerald è difficile da rendere ma a quanto pare Pincio (per la Minimum Fax ci è riuscito). 
L'originale “soft twilight? diventa nella Pivano “crepuscolo tenero? mentre in Pincio “la luce morbida del crepuscolo?. Più disteso. Entrambi si prendono delle libertà ma, a me, le “belle e infedeli? piacciono molto. Inoltre c'è una differenza di fondo: la Pivano ha vissuto in un tempo in cui la traduzione annullava le ambiguità della scrittura originale e si “corrompeva? per rendere più “accettabile? il senso in italiano. 
Mentre la traduzione di Pincio, per quanto non fedelissima, mira a rendere il testo italiano più simile alle intenzioni del testo originale e dello stile. Lo adatta, non lo stravolge, ne segue i contorni estetici. In questo senso, interessante la sua idea non di attualizzare il lessico, ma anzi, di dargli un sapore antico, desueto per avvicinarsi ancora di più all'originale. 
Su questa stessa linea, la Cavagnoli (per Feltrinelli) giustamente fa notare che traduzioni come quella di “farmacia? per “drugstore? non sono più possibili. Il lettore moderno deve capire che “ci troviamo in un altrove? che non deve essere adattato alla nostra realtà, ma alla nostra lingua. C'è una differenza enorme.

In conclusione, cercate sempre la traduzione che trovi il giusto equilibrio tra modernità e rispetto per lo stile dell'autore. So che è difficile ma non impossibile. Basatevi di più sulla cura dell'edizione piuttosto che sulla campagna di marketing più o meno conveniente o su una bella copertina. 
Soprattutto per i classici, almeno questa è la mia abitudine, cerco di prendere le edizioni che si preoccupano di inserire introduzioni e postfazioni. 
Vogliamo sognare in grande? Magari anche una nota del traduttore. Il testo a fronte per un romanzo, però, non è più fantascienza, grazie alla Marsilio. 
Sborsare ventiquattro euro per un classico è legittimo quando l'edizione offre vantaggi di interpretazione del testo e di analisi critica (ampia l'introduzione di Balestra)? Nemmeno io ho la risposta ma intanto medito l'acquisto.

A cura di Ilenia

http://conamoreesquallore.blogspot.it

 

Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto
  1. News
  2. Editoriale
  3. Rubriche
  4. Interviste
  5. Recensioni

Best sellers Italia …

Buona settimana con Youbookers! La Book Parade di oggi ci accompagna in Francia a curiosare tra le novità! Buona visione...

Intervista a Diego D…

In occasione della manifestazione letteraria "La Bellezza delle Parole", tenuta a Cesena, città nella quale vivo e lavor...

Il mondo di Mavros d…

Titolo: Il mondo di Mavros Autore: Alexia Bianchini Edizione: 2014 Prezzo di copertina E-book: 2,05 € Numero di pagi...

La Terra del Sacerdo…

Titolo: La Terra del Sacerdote Autore: Paolo Piccirillo Casa Editrice: Neri Pozza Pagine: 232 Prezzo:...

Masterpiece: tante s…

  “L’Italia è un paese di scrittori? dice De Cataldo e ne è la prova il numero di opere di aspiranti autori  ...

Perchè regalare un l…

Primo dicembre. La giostra natalizia si è accesa già da un po'. Si accende sempre prima, se consideriamo che gli ipermer...

Libri da regalare a …

Indecisi su cosa regalare a un amico lettore in questo Natale 2013? Tranquilli, vi aiutiamo noi con alcuni consigli scel...

A cosa serve un clas…

Che cos’è un classico? Per uno studente è una poesia da imparare a memoria, da scomporre e analizzare in ogni minimo ...

Carta&Pellicola …

Per capire come Ian Fleming sia riuscito a concepire l’agente segreto più celebre del mondo, basta leggere la sua biogra...

Best Sellers USA – 3…

Il New York Times stila settimanalmente l’elenco dei libri più venduti della settimana sia per la narrativa che per la s...

Best Sellers USA/Ita…

Il New York Times stila settimanalmente l’elenco dei libri più venduti della settimana sia per la narrativa che per la s...

Best sellers USA/Ita…

Il New York Times stila settimanalmente l’elenco dei libri più venduti sia per la narrativa che per la saggistica. Per ...

Youbookers intervist…

Questa sezione viene inaugurata con una preziosa intervista alla talentuosa Fantasvale. In futuro ci saranno incontri c...

Youbookers intervist…

Sara Boero, giovane scrittrice genovese, ha esordito nel mondo della letteratura italiana a soli sedici an...

Intervista a Daniela…

Daniela Frongia, 32 anni, cagliaritana, vive a Londra da tre anni. Appassionata di disegno dall’età di 4 anni, crescendo...

Youbookers incontra …

    Passare davanti a una libreria, vedere che è in programma un incontro con uno dei propri autori prefer...

Video recensione - …

Qui di seguito trovate alcune video-recensioni del romanzo "Dance dance dance" di Haruki Murakami, registrate da Libridi...

Angel - Anne Rice

"Posso vedere quegli anni con la stessa chiarezza con cui vedo questo momento. Tu passerai da tempo naturale a tempo nat...

"La vendetta de…

Qui di seguito trovate una video-recensione del romanzo "La vendetta del diavolo" di Joe Hill, registrata da Andrea Pe...

Io sono Febbraio - S…

    Titolo: Io sono Febbraio Autore: Shane Jones Prezzo di copertina: 13,50 € Numero di pagine: 176 Ed...

Seguiteci su

L'hai letto questo?

Chi siamo

I più letti

I più recenti